Email Sanatex Email Sanatex Facebook Sanatex You tube Sanatex Skype Sanatex Google + Sanatex

Sanatex

Poltrona reclinabile per disabili NADIA

Poltrona reclinabile per disabili
Dettaglio ruote poltrona reclinabile per disabili
Dettaglio poltrona reclinabile per disabili con braccioli staccabili
  • Poltrona reclinabile per disabili
  • Dettaglio ruote poltrona reclinabile per disabili
  • Dettaglio poltrona reclinabile per disabili con braccioli staccabili

Nadia è una nuova poltrona reclinabile per disabili e anziani che possiamo a tutti gli effetti considerare “professional” grazie alla notevole dotazione di serie ed alla qualità dei materiali, della struttura e dei meccanismi.

Poltrona reclinabile per disabili Nadia

Nadia dispone delle più avanzate funzioni per offrirVi il massimo comfort e relax, pur mantenendo un prezzo vicino a quello di una “normale” poltrona reclinabile per disabili di buona qualità.
Caratteristiche della poltrona reclinabile Nadia:

  • 4 ruote piroettanti da 100 mm di diamentro, di cui due con freno di stazionamento
  • Sistema di verticalizzazione per regolare l’altezza di seduta da 0 a 15 cm, per facilitare la posizione di seduta al tavolo.
  • Maniglione posteriore per facili spostamenti.
  • Braccioli staccabili.


Dati tecnici

dimensioni: 72x86x110 cm
larghezza: 52 cm
altezza: 50 cm
profondità: 49 cm
estensione: 160 cm
portata: 120 kg

Versioni

  • 1 Motore Relax + Alzainpiedi.
  • 2 Motori Relax + Alzainpiedi.
  • 1 Motore Relax + Alzainpiedi + Posizione Letto + Verticalizzazione.
  • 2 Motori Relax + Alzainpiedi + Posizione Letto + Verticalizzazione.

 

Optional

  • Kit vibromassaggio con 5 punti di massaggio.
  • Seduta in Memory Foam.
  • Kit batteria senza fili.
  • Kit copri testa e braccioli.
  • Granfoulard.

RICHIESTA INFORMAZIONI

Compilate il form sottostante e sarete contattati al più presto senza alcun impegno.

  • I campi contrassegnati con il simbolo * sono obbligatori.
 

 

Poltrona reclinabile per disabili NADIA ultima modifica: 2015-02-08T22:32:55+00:00 da Sandro